Vacanze nelle Marche e nel Piceno
Galleria fotografica

Leggenda:
| Hotel | Agriturismo | B&B | Camping | CasaVacanze |


Comune di di ACQUASANTA TERME
Cap: 63095 - Il suo č un territorio totalmente Montano

Acquasanta Terme č un Comune Piceno di 3139 ab. - posto ad un'altitudine di 392 m.slm in zona definita Montagna interna.
La superficie del territorio comunale č pari a 138,06 Km.q con una densitą di 22,7 ab.Kmq

Visitare Ricettivitą Acquasanta Terme


Le origini di Acquasanta si confondono con quelle delle sue terme: l'antico tratturo preistorico, poi divenuto via consolare in età augustea, trovava in Acquasanta, per la ricchezza di grotte e i tepori delle acque termali, un naturale punto di sosta e di ristoro. (Acquasanta come "Vicus ad Aquas"). Alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente, la città vede in successione insediamenti Longobardi, il passaggio dei Franchi, l'influenza dei monaci benedettini dell'Abbazia di Farfa, il dominio dei vescovi-conti di Ascoli. In epoca moderna fu poi inserita nello Stato Pontificio, fino all'Unità d'Italia. Dal 1300 il territorio è suddiviso in "sindacati" autonomi (Acquasanta e Luco, Quintodecimo, Monteacuto, Montecalvo). Nel 1865 i quattro sindacati vengono riuniti in unica realtà amministrativa, con capoluogo Acquasanta. La montagna acquasantana è stata interessata nei secoli da fenomeni di ribellione, solidamente radicati nel contesto socio-economico. Tra i capi più in vista delle bande, costituite dai cosiddetti "briganti", si ricorda Giovanni Piccioni, ex Priore di Montecalvo attivo negli anni immediatamente successivi al 1860. Nel corso della seconda guerra mondiale, italiani e slavi danno vita alla resistenza partigiana che culmina con l'eccidio di Pozza e Umito (1944). Nel 1957 assume il nome di Acquasanta Terme.